Lesioni del capo lungo del bicipite

Cos'è il capo lungo del bicipite (CLB)?

Il capo lungo del bicipite, porzione articolare del tendine bicipitale decorre su una doccia ossea di scorrimento (puleggia bicipite) si inserisce sulla gleba della scapolare ed ha come base di inserzione anatomica il labbro/cercine glenoideo.

Cos'è la tendinite del bicipite / CLB?

La "tendinite" è uno stato infiammatorio temporaneo che non si associa a modifiche o lesioni strutturali del tendine, molto spesso vengono definite "tendiniti" quadri associati ad alterazioni strutturale (tendinopatia) lesione od instabilità "inserzionale" del CLB.

Quando si può sospettare una patologia del CLB?

La sede del dolore, la modalità di comparsa del dolore (il tipo di movimenti della spalla e del braccio che si correlano alla comparsa del dolore) ed i tests clinici superspecialistici mirati pongono il sospetto di patologia del CLB, esami strumentali quali l'ecografia (più specifica per l'analisi della porzione extraarticolare) e soprattutto la Risonanza magnetica (RMN) possono aiutare nella diagnosi.
La conferma diagnostica è sempre artroscopica e si associa al trattamento.

Quali sono le cause di una tendinite persistente del CLB?

La "tendinite" persistente del CLB / capo lungo del bicipite può essere causa di importante sintomatologia dolorosa e limitazione funzionale nel paziente quando:

  • è sede di lesione
  • presenta un'alterazione patologica del tendine
  • presenta un'instabilità all’inserzione articolare (labbro glenoideo/SlAP lesion) od al decorso anatomico alla doccia bicipitale (pulley)

Come si tratta una patologia del CLB?

Il trattamento varia in rapporto alla patologia identificata, alla condizione del tessuto ed all’età del soggetto.
Nelle lesioni parziali post-traumatiche che interessano una porzione ridotta del tendine può essere eseguita una regolarizzazione e trattamento con radiofrequenze se il tendine residuo è un buone condizioni e stabile.
Se è presente un'instabilità alla base di inserzione al labbro glenoideo è in linea generale indicato stabilizzare il labbro glenoideo se il tendine ed il labbro glenoideo sono in buone condizioni, eseguite invece una tenotomia (distacco del tendine dall’inserzione articolare) seguita o meno da tenodesi (reinserzione del tendine alla doccia bicipitale) in rapporto alle condizioni riscontrate del tessuto del tendine CLB, dell'età del soggetto, richieste funzionali ed "estetiche".
Secondo le evidenze più recenti di letteratura la stabilizzazione del bicipite all’ancora bicipitale è indicata quando la condizione del tessuto non è patologica ed in pazienti di età inferiore a 50 anni quando l’instabilità riguarda la sede più prossimale di decorso oltre alla tenotomia si associa tenodesi.

Lesione capo lungo bicipite

Lesione capo lungo bicipite

Lesione capo lungo bicipite